09/10/17

Weekend in Olanda


Se avete in programma un weekend in Olanda date un'occhiata al mio personale resoconto di un finesettimana nei Paesi Bassi, non sono una travel blogger ma spero che qualche mio piccolo consiglio possa tornarvi utile!



I giorni previsti per il nostro viaggio erano 4 ma l'orario dei voli ne ha resi disponibili per girare solo 2 (purtroppo). In così poco tempo il mio consiglio è di concentrarsi su una sola città, noi invece abbiamo deciso di visitarne addirittura tre spostandoci frequentemente con i mezzi pubblici (con la speranza di tornare appena possibile e vedere tutto con più calma!).



Muoversi in Olanda


Per il volo abbiamo scelto l'aeroporto di Eindhoven: si trova a circa un'oretta da Rotterdam e a poco più di un'ora da Amsterdam. Ricordatevi che i mezzi non sono economici (Rotterdam-Amsterdam solo l'andata costa circa 17€ per soli 50 minuti di viaggio!) e che ogni biglietto deve essere vidimato all'ingresso e all'uscita (vale anche per i bus).

Per la metro e l'autobus ci siamo affidati a Ov-chipkaart, una tessera che può essere ricaricata (con un minimo di 20€) utilizzabile per 5 anni, si può fare in tutte le stazioni presso le macchinette apposite.



True story: non perdete mai il biglietto e stampate sempre la ricevuta! Non vi dico che mi è toccato fare per uscire dalla stazione di Delft dopo che mi ero accorta di aver perso il biglietto!



Giorno 1: Amsterdam


Un solo giorno è davvero poco per vedere tutta la città, quindi abbiamo fatto una scelta di quel che volevamo vedere: piazza Dam, museo Van Gogh, I Amsterdam sign, Bloemenmarkt e giro veloce tra viuzze e canali per un po' di shopping, armatevi di scarpe comode per lunghe camminate! Tra un canale e l'altro soffermatevi ad ammirare le case storte e visitate qualche pub tipico: merita una sosta il Wynand Fockink, storico locale aperto dal 1600 in cui gustare il jenever, liquore al ginepro tipicamente olandese, insomma non si deve necessariamente fare tutto in fretta!


Shopping a Amsterdam
La via dello shopping è piena di negozi, grandi catene e marche low cost, alcune delle quali non sono diffuse da noi (vale la pena approfittarne!), souvenir e piccoli regali li potete acquistare al Bloemenmarkt (il mercato dei fiori), c'è davvero l'imbarazzo della scelta!
Non dimenticate di fare un salto in uno dei tanti negozi dedicati alla bicicletta, vera protagonista della città, dove si può acquistare dal campanello al cestino, tutto personalizzato e colorato per la bici!



Giorno 2: Rotterdam e Delft

Lo so, visitare Rotterdam in mezza giornata non è proprio possibile, soprattutto se si viene colti dall'immancabile pioggia olandese. Non portate l'ombrello perché il vento non vi permetterà di aprirlo e fate come gli olandesi, impermeabile e via!
Rotterdam è la "capitale dell'architettura" e lo dimostrano i numerosi edifici e strutture tra cui le celebri Case Cubo e il Markthal (raggiungibile in pochi minuti dalla stazione alla fermata Rotterdam Blaak in metro).
Il mercato centrale è immenso e, oltre a ospitare sapori da tutto il mondo, è sede di ristoranti, locali, supermercati e addirittura uffici e appartamenti, un'esperienza da non perdere!
A circa mezzora di treno da Rotterdam è possibile raggiungere le città più vicine (Utrecht, Delft, L'Aia), per sfuggire alla pioggia ci siamo diretti a Delft, piccola cittadina con un centro da cartolina! Ci è stata consigliata da molti e devo ammettere che avevano ragione!


Shopping a Rotterdam e Delft

A Rotterdam non si può evitare la tana dello shopping: il Beurstraverse è una strada sotterranea che ospita le più grandi catene della moda e dove si può passeggiare riparati dalla pioggia, non dimenticatevi di fare una sessione di shopping gastronomico al Markthal (il sabato mattina si trova anche un grande mercato all'aperto).
Delft invece si trovano le tipiche ceramiche blu e bianche, ma è nei piccoli negozi di antiquariato lungo i canali che potete scovarne di originali e meno turistiche!

Nessun commento:

Posta un commento

thanks for comment! ❤