24/09/12

Le Havre e Cote Fleurie


 

Le Havre:
La città dove abbiamo passato le nostre prime notti e serate, ricostruita dopo la guerra dall'architetto August Perret utilizzando in gran parte il cemento in stile classicismo strutturale, è dichiarata patrimonio dell'umanità.

 (Le Volcan, opera di Oscar Niemeyer)
(il ponte che attraversa il Bassin du Commerce)

Deauville:
Il secondo giorno è stato dedicato in gran parte alla Cote Fleurie, per prima la cittadina di Deuville, famosa per essere una stazione balneare molto alla moda dove Coco Chanel aprì la sua prima boutique e frequentata da ricchi parigini.
 (locale a Deuville, Municipio)
(un piccolo mercato caratteristico con prodotti locali)
Deauville ospita il Festival of American Film in settembre, in alternativa si può passeggiare sul Boardwalk dove una serie di cabine da spiaggia omaggia le star americane.
(alcune cabine lungo il Boardwalk)

Honfleur:
Il pittoresco porto di Honfleur è la nostra seconda tappa della Cote Fleurie, fortificato da Carlo V durante la Guerra dei Cent'Anni ospita ristoranti e negozietti (un po' troppi purtroppo) incorniciati da colorate casette e vasi traboccanti di fiori!

Pont du Normandie:
Tra Le Havre e la Cote Fleurie si passa dal maestoso ponte di Normandia, opera di Michel Virlogeux e Bertrand Deroubaix, che collega le due sponde della Senna nel punto dove si getta nel mare.


Nessun commento:

Posta un commento

thanks for comment! ❤