24/09/12

Cote d'Albatre


Ritornata da pochi giorni da un viaggio sulle coste di Normandia e Bretagna, con ancora quei paesaggi stupendi nel cuore.
Il viaggio comprendeva vari spostamenti in auto (a noleggio) e quindi ho deciso di suddividere i post per zona per poter inserire più immagini..

Fecamp:
La prima tappa, dopo essere arrivati a Le Havre (dove pernottavamo i primi 4 giorni) è stata Fecamp, cittadina portuale ai piedi della scogliera più alta della Normandia. Dopo un giretto per le viuzze del paese e aver ammirato il Palais Benedectine (dove viene prodotto l'omonimo liquore dalle proprietà digestive) ci siamo incamminati verso la spiaggia accanto al porto, dove si è aperto davanti a noi un paesaggio costiero davvero suggestivo. La spiaggia ciottolosa è delimitata da due alte scogliere (a destra e a sinistra) racchiudendo anche il porto. Quest'ultimo lo si può ammirare attraverso la passerella in legno che porta fino al faro.
(la passerella)
 (porto di Fecamp, scogliera, Palais Benedectine)
 (i fari, porto di Fecamp)

Etretat:
  Subito dopo (a pochi minuti d'auto) è d'obbligo la visita a Etretat, dove si può ammirare le falesie più belle della Normandia.
(falaise d'Aval)
La più impressionante è la Falaise d'Aval, con la scogliera che scende formando un arco che Guy de Maupassant paragonò a un elefante che immerge la sua proboscide in acqua (e in effetti la somiglianza è notevole!!)
Questa cittadina è stata d'ispirazione per molti artisti, scrittori e pittori impressionisti come Monet per la sua unicità, piccola e graziosa!
(falaise d'Aval)
 (insegne tipiche, un gabbiano cammina impettito)
 (panorama della spiaggia e della Falaise d'Amont)
(Falaise d'Amont)
 (secondo arco della Falaise d'Aval)

Yport:
L'ultima tappa del secondo giorno siamo ritornati sulla Cote d'Albatre (dopo un giretto di cui parlerò nel prossimo post) a visitare il piccolissimo paesino di Yport.
(le graziose cabine in legno sulla spiaggia)

 (la bassa marea e le falesie)


Nessun commento:

Posta un commento

thanks for comment! ❤